Ho portato mio figlio allo Zoomarine che hanno aperto vicino Roma. C’era lo spettacolo dei delfini che ballavano, saltavano, giocavano a palla. I bambini erano in visibilio. Ad un certo punto mio figlio (che non ha ancora 5 anni) mi ha guardato e mi ha detto: “papà, ma sono veri o sono robot?”. Ho deciso che non deve più guardare cartoni animati giapponesi.
Poi leggo un articolo di Sansonetti su Liberazione di qualche giorno fa. Riguarda Falluja e il servizio di RaiNews24; si chiede del perché di tanto silenzio.
Scrive: “Le prove esibite dalla Rai nel documentario (…) non lasciano dubbi: i cadaveri degli iracheni sono bruciati e quasi squagliati da qualche sostanza che non ha bruciato però i loro vestiti. Cioè, appunto, il fosforo bianco, che agisce attraverso una reazione chimica con l’ossigeno e danneggia e disintegra gli organismi viventi ma non le cose inanimate”.

Penso che anche lui dovrebbe smetterla, alla sua età, di guardare cartoni animati giapponesi.